Help

jakob-lorber.cc

Capitolo 1 Il Sole spirituale, Manca il testo 1

18. Considerate un altro esempio. Voi sicuramente avrete già visto la sabbia silicea grezza da dove viene preparato il vetro. Tale sabbia silicea grezza, lascia forse passare senza ostacoli i raggi, come invece fa il suo derivato, il vetro? Oh, no! Questo voi lo sapete bene. Ma perché una tale sabbia silicea grezza non lascia passare i raggi? Perché nelle sue parti è ancora troppo separata e troppo poco unita in sé. Quando i raggi cadono su di essa, ognuna delle sue particelle consuma i raggi per sé e non lascia al suo eventuale vicino nulla, oppure tutt’al più, per così dire, lascia solo lo scarto dei raggi assorbiti. Ma com’è poi che il suo derivato, il vetro, sia tanto generoso? Vedete, la sabbia silicea viene per primo tritata e sgretolata finemente. In questo modo ogni particella, in un certo qual modo, ha dovuto morire all’altra, ovvero, deve essere completamente separata da essa. Dopo, tale sabbia silicea viene lavata. Quando è stata lavata, viene asciugata, mescolata con del sale e posta nel crogiuolo, dove le singole particelle di polvere separate vengono completamente unite l’un l’altra per mezzo del sale e con il giusto grado del calore del fuoco.

19. In altre parole, che cosa vuol dire questo lavoro? Gli spiriti egoisti vengono in un certo qual modo frantumati attraverso la materia, così da essere completamente separati gli uni dagli altri. Con questa separazione vengono poi lavati, ovvero purificati. Una volta che sono purificati, vengono prima portati all’asciutto, il cui stato corrisponde alla sicurezza. In tale stato essi vengono prima salati con il sale della Sapienza, e alla fine, dopo essere stati preparati nel modo descritto, vengono purificati nel Fuoco del Mio Amore. – Comprendete quest’immagine? Se non la comprendete ancora completamente, vedete, voglio illuminarvela ancora più da vicino.

Capitolo 1 Visualizzazione mobile Contatti